ARTISTAR JEWELS GOES TO ATHENS!

Artistar Jewels presenta dal 20 Settembre al 6 Ottobre 2018 una selezione di 34 artisti che esporranno le proprie opere nella prestigiosa Eleni marneri Gallery di Atene.

Situato a sud dell'Acropoli di Atene in uno spazio che si erge sui resti di una villa urbana tardoantica, El. La Galleria Marneri ha avuto un ruolo principale nella vivace scena della gioielleria contemporanea in Grecia. La galleria ha un record di 30 anni di impegno ininterrotto nella gioielleria d'arte e ha costantemente promosso il lavoro di una folla eclettica di artisti greci e internazionali. Galleria E.Marneri spera di servire da piattaforma per lo scambio di idee e pratiche creative tra tutti coloro che sono coinvolti nella creazione e promozione dell'arte e del design contemporanei; una fucina di dialogo creativo tra artisti, curatori, critici, gallerie e collezionisti di tutto il mondo.

ARTISTI IN MOSTRA

Gli artisti presentati in mostra da Artistar Jewels sono: Abel, Ana Viñuela Lorenzo, Anastasia Khazyrbekava, Andrea Rosales-Balcarcel, Anita Sondore, Annie Gobel, Art7, Bia Tambelli Creations, Dalaleo, Dan Russell, DiOZ Jewelry, Ekaterina Peresvetova Peresvetti, Federico Primiceri, Glauco Cambi, Izabela Chan, Malin Jansson, Maison Tjoeng, May Avital, Maya Ferroni, Meisam Ahmadi, MIMIKRA Kinga Sulej, My Golden Cage by Maria Elena Pino, MYRIAMB (Myriam Bottazzi), Nina Oikawa, Pauletta Brooks Wearable Art, Rosy Venetucci, Sonya Zograbyan for So Zo, Stacey Huang, Susan Lenart Kazmer, Tiziano Andorno, SVB-JEWELLERY di SIMONE VERA BATH, Vaidaan Jewellery, VERTIGO JEWELRY by Victoria Strizhak, Wanshu Li

Abel, "LORICA macramè armor"

Realizzato in morbido cotone, con la tecnica del macramè e con l'aggiunta di tubi in ottone lavorato superficialmente. La collana fa parte della collezione Ancient Future, autentiche sculture luminose e tattili - armature da indossare, dove l'antico incontra il contemporaneo per una collezione senza tempo ispirata alla moderna guerriera.

Ana Viñuela Lorenzo, "Ancestral Brooch"

Questa collezione è basata sugli antenati, che lasciano il loro marchio, con materiali di terra, in simboli e sogni, offerte per onorare gli dei, oggetti protettivi per uno e ornamenti per gli altri. Materiali che sono trasmutati dalla loro origine per trasformare o abbellire l'uomo.

Anastasia Khazyrbekava, "Desire"

La collana è ispirata alla natura di Israele, con i suoi alberi e fiori dai colori vivaci. Nonostante il clima arido e la siccità durante la metà dell'anno, questo paese è davvero pieno di colori. La collana simboleggia la forza e la sete di vita che supera tutte le difficoltà.

Andrea Rosales-Balcarcel, "55th and 5th Necklace"

Collana fabbricata a mano in argento sterling con strati dipinti a mano di acquerello e resina che ricreano un dipinto originariamente realizzato dall'artista. La collana è stata ispirata da uno schizzo ad acquerello della scena sulla 55a strada e sulla 5th Avenue a New York City e viene fornita con una stampa del dipinto originale.

Anita Sondore, "Epinoia, collection I came to be”

"Io dimoro in coloro che sono venuti ad essere" in Egitto antichi manoscritti dicono che Epinoia rappresenta lo Spirito creativo, che ha spinto Eva a cogliere il frutto proibito. Queste sono le parole che hanno suscitato un profondo interesse per lo spirito della creatività divina, le sue origini e i suoi valori, così come la storia nel suo complesso nell'arte della gioielleria.

Annie Gobel, "Pink And Blue Ice Cream"

Il braccialetto "Pink And Blue Ice Cream" è parte degli esperimenti di Annie con forme complesse e geometriche di bracciali che ha ottenuto dai giocattoli di blocchi di collage. Realizzato con acciaio dolce e smalto. L'applicazione di rosa e blu è per ricordare i colori preferiti di Annie quando era una ragazza.

Art7, "Officium"

Collana realizzata in ambra nera progettata per imitare tessuti antichi. L'oggetto è stato ispirato da un motivo araldico medievale francese di Fleur de lil. Il guscio esterno naturale di ambra nera dà un'impressione di velluto scuro "ricamato" con un motivo dorato di gigli stilizzati su entrambi i lati.

Bia Tambelli Creations, "Lotus Ring – Portal Collection"

La collezione Portal è un simbolo di profonda conoscenza interiore e in particolare dell'anello Lotus, grazie alle pietre, alle loro linee geometriche e alla tavolozza dei colori racconta una storia di introspezione personale. Il concetto di crescita spirituale è quindi perfettamente incarnato dal fiore di loto, il simbolo dell'apice della connessione spirituale.

Dalaleo, "ELIZABETH"

600 linguette riciclate danno vita a questa collana, che ricorda le guglie elisabettiane. Una collana dal forte impatto visivo creata con perfezione maniacale. L'occhio si perde nel gioco che viene creato, come in un labirinto da cui, tuttavia, non troverà mai una via d'uscita.

Dan Russell, "Waste-Full World - 2"

Questo è il secondo collo da una collezione di 3 pezzi. La collezione è stata ispirata dall'inquinamento dell'acqua, dai rifiuti di plastica e dagli effetti nocivi causati alla vita di uccelli e pesci. È costituito da piccoli componenti in legno costruiti per assomigliare a strutture scheletriche dall'aspetto astratto.

DiOZ Jewelry, "Bamboo nest tower"

Il concetto che ha ispirato l'artista a creare questo anello creativo è il trasferimento del progetto architettonico neo-futuristico di Vincent Callebaut - Paris Smart City 2050. "La torre del nido di bambù" è mostrata nell'anello intricato come l'idea di usare un imbuto di sfiato come un anello di bava.

Ekaterina Peresvetova Peresvetti, "Beetle pupa"

Luminoso e stravagante questo anello è realizzato in resina gioiello, modellato dalla forma dell'autore. I baffi sono assemblati con perline giapponesi dorate, ematite e ottone con inserti in perle naturali. La base dell'opera d'arte è in acciaio, la dimensione dell'anello è regolabile.

Federico Primiceri, "LEVEL256 DOUBLE-RING"

Il bi-ring appartiene alla collezione LEVEL 256 e nasce dalla fantasia e dall'ambizione di dare forma e sostanza, in termini di lusso, al protagonista di PAC-MAN. Il livello 256 è il livello che nessuno è mai stato in grado di visualizzare. L'artista materializza il livello modellando oro bianco e giallo e pietre preziose.

Glauco Cambi, "ANTITESI VETTORIALE #1" – serie "Stonetale"

Realizzato in cera persa e modellazione diretta, persegue il fascino di un precario equilibrio, dell'estensione e dello stress dinamico di superfici e volumi, alla ricerca di una sorta di alterazione percettiva in contrasto con la rigidità del metallo per una plastica fluidità della composizione.

Izabela Chan, "Modern Savage"

Questo neckpiece unisex fa parte di una collezione di gioielli contemporanei attribuita a primitivi istinti umani. Materiali naturali accuratamente lavorati: ebano del Gabon e argento sterling accentati con tormaline nere, attraverso un approccio progettuale soggettivo si traduce in una serie di lavori con un appello al cavernicolo moderno.

Malin Jansson, "ARCH bracelet"

Questo braccialetto fa parte di una serie di audaci gioielli in ottone e argento. È sempre stata ispirata dagli archi e dall'architettura del Medio Oriente, ancor prima che iniziasse a lavorare con i gioielli. La gioielleria è modellata mentre è al banco di lavoro nel suo studio. Tutti i gioielli sono unici.

Maison Tjoeng, "Palm Springs"

Questa collana in argento e oro bianco è ispirata alla foglia di palma. Il suo design audace è sia femminile che maschile. Aperto di fronte e fiancheggiato da foglie di palma asimmetriche, Palm Springs è modellato e tende intorno al collo, con una cerniera nella parte posteriore del collo per aprire e chiudere.

May Avital, "The heart pendant"

Gioielli contemporanei con design geometrico. La classica forma del cuore è rafforzata dal mondo robotico e tecnologico che conferisce al gioiello un carattere diverso e una presenza intrigante. È stato creato con una tecnica speciale che produce superfici di movimento uniche realizzate in metallo e tessuto.

Maya Ferroni, "Tetraego" 6.7cm x 5.5cm

Il pezzo è realizzato usando la cera che curva, fonde, disegna e unisce con l'esperimento nelle tecniche di saldatura a caldo. La geometria si fonde con l'arte nell'anello del tetraego, che rappresenta le difficoltà che affrontano il pensiero umano quando è sotto la pressione della sua stessa ambizione. Può anche essere indossato come pendente.

Meisam Ahmadi, "Along with Michelangelo and Shaikh-il-ishraq in 2017"

Questa collana è realizzata in un'unica edizione con cera e fusa in bronzo. Questa opera d'arte è una combinazione dei quattro elementi. La texture di base è la cera e simboleggia il terreno. La cera viene quindi riscaldata dal fuoco e dopo essere stata esposta a vento forte viene versata in acqua fredda, che indica la creazione della terra.

MIMIKRA Kinga Sulej, "Dragon Flower"

Questo anello era fatto di sottili lamine d'argento e di colore nero per ricordare una specie di piante predatori. Ha vinto il primo / secondo / terzo premio al Polish AFC Design 2016. L'anello è unico, non sarà replicato, ed è straordinariamente delicato, un oggetto d'arte piuttosto che un normale gioiello adatto all'uso quotidiano.

My Golden Cage by Maria Elena Pino, "Seal Pendant"

Questa doppia collana con pendente può essere indossata in tre modi. È realizzato con precisione attraverso la lavorazione di forme geometriche semplici e complementari, elementi tubolari e quadrati, in ottone placcato oro, che sono completati da nappe in pelle di alta gamma. Abbellisce e dona un tocco di vivacità ad ogni outfit.

MYRIAMB (Myriam Bottazzi), "Germogli di fossile fiorito"

La speranza del presente nella liberazione del passato che genera una nuova esistenza. Il lavoro è ispirato alla natura fossile che ravviva, germoglia e fiorisce. L'irruzione, nella controtendenza, dell'uomo che restituisce la vita a ciò che era. Spilla realizzata con paillettes di raso, pietra d'agata, piume d'oca, è un pezzo unico.

Nina Oikawa, "Geisha of spring"

Questo pezzo rappresenta la donna giapponese Geisha che è elegante, intelligente, forte e bella con un piccolo sfondo scuro. Ha costruito un fiore come una forma influenzata da un costume da geisha come Kimono, ornamento per capelli e Wagasa che è un ombrello tradizionale. Il suo obiettivo è quello di presentare rari e belli attraverso la forma di gioielli.

Pauletta Brooks Wearable Art, "Icelandic Spar “PODS” Necklace- Jumbo" (large)

Leggero e di forma organica, questo collo è scolpito con calore e un materiale a rete flessibile. Dentro ci sono tre cubetti Spar islandesi semipreziosi. È rifinito con foglia d'oro metallizzata, vernice e patina. La forma e la struttura a forma libera assomigliano a formazioni web-like "POD" che si trovano in natura.

Rosy Venetucci, "Keemin"

Lo slancio di tre importanti triangoli argentati incisi a mano, che sostengono la luce di una grande pietra, illuminata da zaffiri bianchi. Alla ricerca di sfere d'oro giallo. Un principe che cattura la luce divina per la sua amata. Un mignolo che esprime un desiderio: un invito ad amarsi e amarsi.

Sonya Zograbyan for So Zo, "DeVice. A bracelet."

Il braccialetto rappresenta metaforicamente le grinfie del mondo contemporaneo che catturano un individuo nella società. La civiltà è mostrata come attraente e terrificante allo stesso tempo. Il pezzo è fatto a mano usando le tecniche tradizionali del gioielliere e le parti in ottone industriale.

Stacey Huang, "Gift set necklace"

Questa collezione presenta l'idea di vendita in bundle nei supermercati. Come altri pezzi di questa collezione, la collana "Gift set" contrasta il prezioso con il quotidiano. Questa collezione di supermercati si ispira al linguaggio internazionale dell'imballaggio e delle promozioni di vendita.

Susan Lenart Kazmer, "INDUSTRIAL RELIC +RUNE-(or Factory Girl)"

Questo pezzo è costruito come un TALISMANS con preghiere incastonate dietro la gabbia di pietra e forma vuota e indossato per la forza, la perseveranza e la vita senza fine. Costruito per indossare a lungo e lungo per stimolare tutti i tuoi chakra. Tutte le connessioni sono forgiate a mano in argento. Le tecniche utilizzate sono saldature, brasatura e connessioni fredde.

Tiziano Andorno, "Spade di luce"

Girocollo rigido con pendente in quarzo e diamanti. La natura si fonde con l'arte e il virtuosismo di colui che, con grande ispirazione e fantasia, tira fuori luce e vita dalla profondità materiale plasmata nel corso dei secoli. Il gioiello elegante e multifunzionale può essere indossato in diversi modi.

SVB-JEWELLERY di SIMONE VERA BATH, "ANELLO PYRAMID"

Anello in argento, oro rosso e cristallo di roccia

Vaidaan Jewellery, "CHAMELEON BRACELET"

Una colorata integrazione di colori che unisce la vitalità e l'estetica, questo bracciale è un gioiello di ispirazione costruito con spille da balia, fili morbidi, perline di metallo e un sacco di innovazione. Questa pallina non è solo unica, ma consente anche una dominazione di colori diversi su ciascun lato.

VERTIGO JEWELRY by Victoria Strizhak, "EXPAND necklace-tiara"

La collana è un pezzo unico d'arte che può essere indossato sia come diadema che come collana. La costruzione dispiegabile del gioiello consente di modificarne le dimensioni senza bisogno di fermagli. Realizzato in ottone con finitura oro 18k, la collana-diadema scatena il potenziale artistico e la bellezza delle strutture meccaniche in espansione.

Wanshu Li, "Go with the Glow series Brooch II"

Questa spilla unica ha un aspetto marino che rappresenta i momenti dinamici delle onde del mare. È il secondo pezzo della collezione Go with the Glow, ed è realizzato con acrilico, argento sterling, paillettes e materiali ultravioletti, che rendono l'opera d'arte incandescente nel buio.

DICONO DI NOI


Genos Gioielli

Interpretazioni diverse, concezioni diverse del gioiello, perciò nell'insieme interessante perché le opere non sono state scelte secondo correnti, tendenze, mode ecc. Un progetto che racccoglie opere difficili da classificare, molto diverse una dall'altra e questo è ciò che mi ha più convinto. Più che colpirmi un gioiello in particolare sono stata sorpresa da numerossissime metodologie di lavorazione. Artistar Jewels una finestra aperta ad altri mondi in cui coloro che concepiscono gioielli devono poter affacciarsi.


Tiziano Andorno

Tutti i pezzi in mostra erano meritevoli di interesse per la fusione di stili e materie. Ognuno nella sua unicità suscitava attenzione per particolarità, estro, concettualità, innovazione e a giusto motivo è stato selezionato per Artistar Jewels. Un evento che cresce di anno in anno e offre una grande visibilità. Partecipare è sempre una sfida con se stessi ma anche un’opportunità per entrare in contatto con altri artisti, la possibilità di nuove collaborazioni e partecipazioni ad esposizioni in gallerie ed eventi internazionali. Questo è il fine di Artistar Jewels: un progetto di promozione del gioiello d’autore.


Laura Visentin

Avevo partecipato alcuni anni fa ad Artistar Jewels ma, devo dire, l’edizione 2018 è stata davvero interessante e ricca di proposte innovative con l’obiettivo di dare spazio ad una concezione inedita e originale del gioiello contemporaneo. Sempre mi stupisce e mi affascina la personale interpretazione, la grande capacità creativa e la visione di ciascun artista. Ciò che mi ha spinto a partecipare al progetto edizione 2018 è stata la valorizzazione che fin dalle premesse, è stata data al gioiello contemporaneo. Mi ha molto interessato la possibilità di partecipare ad un contest che, a chi è stato selezionato, offrirà l’opportunità di presentare i propri lavori in ambiti prestigiosi.


Anne Menzel

Per me Artistar Jewels è sinonimo di innovativo, eccitante e italiano. I gioielli in mostra erano davvero affascinanti. Non erano solo fatti con i classici metalli come oro e argento ma hanno inserito anche molti oggetti fatti di altri materiali sorprendenti. L'atmosfera durante le due serate organizzare era familiare e casual. Ho parlato con molte persone interessanti e ottimi contatti. Lo consiglierei subito. Anche senza vincere è un'ottima esperienza. Mi avevano già convinta semplicemente con "Settimana della Moda"!


Asimi

I gioielli in esposizione erano tutti differenti gli uni dagli altri. Unici. Alcuni delle vere e proprie sculture preziose. L'esposizione era affascinante e sfidava le aspettative dei visitatori. Sono rimasta colpita da molti artisti e dalle techiche usate. Ho amato in particolare i lavori di Shahpari Sohaei. Le due serate sono state accoglienti, ispiranti e mi hanno fatto sentire coinvolta e apprezzata. La location valorizzava l'esposizione e incontrare gli altri designer è stato meraviglioso. Anche lo staff di Artistar Jewels è stato magnifico! Lo consiglierei subito! Ho imparato che per questa tipologia di contest devo creare oggetti più vistosi e particolari senza puntare tutto sulla vendibilità.


Jasmine Lam

Per descrivere il progetto utilizzerei gli aggettivi creativo, contemporaneo e internazionale! I gioielli erano innovativi ed è stato magnifico vedere artisti utilizzare diversi materiali. È importante vedere come chi realizza gioielli può anche essere sostenibile utilizzando materiali riciclati e non preziosi. Il mio pezzo preferito era "Alice" di Katy Tromans (menzione speciale AJ 2018). Le serate sono state molto coinvolgenti e glamour. Ho incontrato molti artisti provenienti da tutto il mondo. Non ci sono molti eventi simili che ci promuovono ed è stato un onore venire accettata ed esporre i miei pezzi. Ve lo consiglio!